Addio a Chris Squire, storico bassista e co-fondatore degli Yes

Chris Squire, bassista e co-fondatore degli Yes, è morto sabato scorso Phoenix, all’età di sessantasette anni a causa di una forma leucemica piuttosto rara e aggressiva chiamata Malattia di Guglielmo. Lo scorso maggio aveva annunciato lui stesso di essere malato

Il mondo della musica piange la scomparsa di Chris Squire, uno dei bassisti più influenti e carismatici del prog rock inglese. The Fish, come erano solito chiamarli i tanti componenti degli Yes che nel corso dei decenni si sono succeduti al suo fianco, ha lasciato un segno indelebile nel progressive, sin da quando, nel 1968, fondò la band assieme Jon Anderson.

La conferma della morte di Chris Squire, è arrivata dal collega e amico Geoffrey Downes con un post su Twitter.

Ed anche da un post sulla pagina ufficiale della band.

Chris Squire era nato a Kingsbury, un sobborgo a nordovest di Londra, il 4 marzo 1948 e nel 1968 aveva fondato gli Yes, insieme all’ex frontman Jon Anderson. All’anno successivo risale, invece, l’album omonimo della rock band, il primo lavoro discografico pubblicato.

Con gli Yes, Chris Squire aveva pubblicato numerosi album, raggiungendo il successo negli anni settanta e confermandosi nel decennio successivo con super hit come “Owner of a lonely heart“. In particolare, fu l’unico membro a partecipare ad ogni progetto del gruppo. Nel 1975, tentò l’avventura solista con il disco “Fish Out of Water” e fece parte nella band di superstar XYZ, formata da ex membri di Yes e Led Zeppelin, incluso Jimmy Page.

Già nel 2009 Chris Squire era stato colpito da un aneurisma cerebrale che lo aveva costretto ad un ricovero tempestivo in ospedale e alla cancellazione delle date del tour, mentre lo scorso maggio è arrivata la notizia che una rara forma di leucemia, chiamata Malattia di Guglielmo, si è scagliata come un fulmine a ciel sereno fra i fan degli Yes. In quello stesso momento Chris Squire annunciò il ritiro dalle scene musicali per concedersi alle cure del caso per vincere la battaglia contro la malattia, una battaglia purtroppo vinta dalla leucemia.

Per la prima volta dalla loro fondazione, 47 anni fa, gli Yes suoneranno senza Chris Squire nel concerto previsto il 7 Agosto al Foxwoods Resort Casino di Mashantucket, in Connecticut.

Il mitico Rickenbacker 4001 bianco, non suonerà più allo stesso modo e potrà tornare all’Hard Rock Cafe al quale era già stato donato una volta.

Ti sia lieve la terra Chris.

Sull'autore

Mariano Trissati

Ideatore e creatore del progetto Zeta Emme - Zona Musica.
Appassionato di Fotografia, Musica e Sport (Pallavolo).
Scrivo su Zeta Emme - Zona Musica, Roma Suona Bene e BarEden
Le mie foto sono visibili anche su Flickr e 500px

Scrivi un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi