Addio a Mike Porcaro, bassista storico dei Toto

Una lunga, dignitosa e difficile lotta contro la malattia, la SLA, poi la resa definitiva al destino: se ne va così, a soli 59 anni Mike Porcaro, storico bassista dei Toto

Un altro grande della musica ci lascia in questo 2015, trattasi di Mike Porcaro. Affetto da molti anni dalla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), Porcaro, ha duramente e dignitosamente combattuto contro questo terribile male, in silenzio e con orgoglio. Ma alla fine si è dovuto arrendere al destino ed è così che, sostenuto dall’affetto e dalla vicinanza dei suoi familiari, se ne è andato a soli 59 anni, serenamente nel letto della sua casa di Los Angeles.

L’annuncio è stato dato dal fratello Steve, tastierista del gruppo, con un messaggio su Facebook.

Porcaro, di chiare origini italiane, entrò in via ufficiale nei Toto dopo l’addio di David Hungate nel 1982, in un momento di grande successo per la band grazie all’album “Toto IV“. Vi rimase fino alla metà degli anni 2000 quando, a causa della malattia, smise di andare in tour con il gruppo per poi ritirarsi nel 2007.
Tuttavia aveva già suonato come turnista in varie session e tour insieme al gruppo californiano già verso la fine degli anni ’70.

Dei Toto facevano già parte i suoi fratelli Jeff e Steve, il primo dei due scomparso nel 1992. Avevano fondato il gruppo nel 1976, insieme a Steve Lukather, David Paich e David Hungate. Nel 2010 i Toto lanciarono un tour per raccogliere fondi e sensibilizzare sul tema della lotta alla SLA, proprio in virtù della terribile esperienza vissuta da Mike.

Mike ha contribuito, nella sua militanza a scrivere la storia della musica con i Toto. Tra le hit dei Toto, da ricordare senz’altro “Africa”, “Hold the line” e “Georgie Porgy”, “Roxana”. In trentacinque anni di carriera hanno pubblicato ventuno album e venduto oltre trenta milioni di dischi. Tra gli album di maggior successo, va soprattutto citato “Toto IV” quello dove appunto si vede l’ingresso ufficiale di Mike nel “gruppo di famiglia”. Quasi tutti i brani più importanti della carriera di questa band vi venivano contenuti, da “Roxana” ad “Africa“, passando per altri successi come “Lovers in the Night“, “Make Believe” e “Waiting for Your Love“.

Ti sia lieve la terra Mike.

Sull'autore

Daniele Crescenzi

Ideatore e creatore del progetto Roma Suona Bene.
Appassionato di Musica e Fotografia. Scrive su Roma Suona Bene e Zeta Emme - Zona Musica

Scrivi un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi