Ai kuTso il premio Assomusica 2015

Alla band romana dei kuTso è stato consegnato, oggi 13 febbraio, presso la sala stampa del Teatro Ariston di Sanremo, il premio Assomusica 2015 per la miglior esibizione dal vivo, dal presidente di Assomusica, Vincenzo Spera

Un riconoscimento conferito da Assomusica (Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli Musicali dal Vivo) e consegnato dal Presidente Vincenzo Spera, il riconoscimento premia l’originalità e la capacità di saper emozionare mostrata dai kuTso con il brano “Elisa”, tra gli otto giovani in gara al 65esimo Festival della Canzone Italiana nel corso dell’esibizione dal vivo sul palco dell’Ariston.

“Il nostro Premio rappresenta un riconoscimento a favore di uno dei giovani artisti presenti al Festival con evidente capacità di calcare il palco, di creare un rapporto con il pubblico e di interpretare la canzone attraverso un linguaggio che non sia solo la voce, elementi fondamentali alla formazione del quadro artistico di un cantante o di una band” dice il presidente Vincenzo Spera.

Negli ultimi anni, questo riconoscimento, sempre molto ambito ed apprezzato, è stato conferito ad artisti del calibro di Arisa, Nina Zilli, Raphael Gualazzi, Marco Guazzone, il Cile e Rocco Hunt, vincitore della scorsa edizione, divenendo un ottimo presupposto per le loro carriere. Stesso augurio che l’Associazione augura anche al vincitore del “Premio Assomusica 2015”

I kuTso sono una band formata da: Matteo Gabbianelli (voce), Donatello Giorgi (chitarre, cori), Luca Amendola (basso, cori) e Simone Bravi (batteria). I loro concerti, veri e propri mix esplosivi di nonsense, disperazione, movimenti inconsulti, invettive e travestimenti estemporanei trasportano il pubblico in un’atmosfera surreale e allegra. Partecipano quest’anno al 65esimo Festival della Canzone Italiana nella Sezione Giovani con il brano “Elisa”, singolo incluso nell’album “Musica per persone sensibili“.

“Elisa è un gioco musicale che fa il vezzo all’eterno divario tra uomo e donna: lei cerebrale e idealista; lui superficiale e materialista” – racconta il cantante Matteo Gabbianelli – è un pezzo swing allegro e frenetico, che risulta un coinvolgente fracasso. Il 2014 dei kuTso è costellato da grandi eventi: primo tra tutti il concerto del Primo Maggio a Roma, quindi hanno avuto la possibilità di aprire il concerto a Roma di Caparezza in occasione del Rock In Roma 2014. Due grandi occasioni che hanno trovato l’appoggio di un pubblico particolarmente partecipe e divertito.

I kuTso sono impegnati da oltre un anno in un tour senza sosta, denominato appunto “Perpetuo Tour”, con il quale hanno collezionato – solo nell’ultimo anno – più di 120 date in tutta Italia.

La band sarà in tour a partire da Marzo in tutta Italia:

12 Marzo TORINO – CAP 10100
13 Marzo MILANO – LA SALUMERIA DELLA MUSICA
19 Marzo BOLOGNA – LOCOMOTIV CLUB
20 Marzo MANTOVA – ARCI TOM
27 Marzo FOLIGNO – SUPERSONIC MUSIC CLUB
3 Aprile GROSSETO – FAQ
16 Aprile ROMA – MONK CLUB
18 Aprile LECCE – OFFICINE CANTELMO
24 Aprile BERGAMO – DRUSO CIRCUS

Fonte: Daniele Mignardi Promopressagency

Scrivi un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi