Ed Sheeran torna con “÷” (Divide)

Dopo aver rotto il lungo silenzio discografico durato ben tre anni, Ed Sheeran è tornato di nuovo a far parlare di sè con il suo nuovo album “÷” (Divide), anticipato dai due singoli apripista “Shape Of You” e “Castle On The Hill”, pubblicati lo scorso gennaio

Con il suo nuovo album “÷” (Divide), il cantautore britannico ha deciso di continuare quel suo percorso in stile “matematico” cominciato nel 2011 con l’album “+” e proseguito nel 2014 con “x” (qui la nostra precedente recensione).

L’album “÷” (Divide) riprende il discorso interrotto tre anni prima con “x”, e contiene nella versione “Deluxe” ben sedici tracce, ma questa volta la distinzione tra la popstar e il cantautore, appare più evidente e netta. L’album è suddiviso in due parti: da un lato ci sono canzoni dalle sonorità dance, elettroniche, talvolta r&b e hip hop seguono lo stile di “Shape Of You“, mentre dall’altro ci sono ballate più soul e blues che seguono lo stile di “Castle On The Hill“.
La produzione esecutiva del disco, così come per “x”, è di Benny Blanco e dello stesso Ed Sheeran, che si sono confrontati anche con Johnny McDaid, Mike Elizondo e Steve Mac. La mano di Benny Blanco, si sente soprattutto nei pezzi più pop dell’album, e soprattutto in “Dive“, che per alcuni tratti ricorda il brano “Dangerous Woman” di Ariana Grande (artista di cui ha firmato la produzione del disco “My Everything”).

L’album “÷” (Divide), è un disco che trasuta sentimento e che trae ispirazione da argomenti ed esperienze personali dell’artista, un viaggio intimo fatto di riflessioni su passate relazioni, ricordi familiari, sulla sua carriera musicale e sul suo tempo libero.

Ed Sheeran

Il singolo “Eraser” che apre l’album è una vera e propria dichiarazione in stile hip-hop. Un racconto intimo del suo passato fatto di alti e bassi, e di come quel sogno di diventare famoso, inseguito e incoraggiato dal padre, alla fine si sia avverato.
La seconda traccia “Castle Of The Hill“, rilasciata nel gennaio scorso assieme a “Shape Of You“, con un riff di chitarra che accompagna tutto il brano, è un’ode alla sua città natale Framlingham, nel Suffolk. Un mix di ricordi, e di come, il luogo dove si è cresciuti abbia sempre un posto speciale nel proprio cuore.
Dive” è la prima ballad presente nel disco, alla sua fidanzata Cherry Seaborn, e che, come affermato in precedenza, per alcuni tratti ricorda vagamente “Dangerous Woman” di Ariana Grande.

Shape Of You“, è il pezzo un po’ più “mainstream” di Ed. La traccia, infatti, era stata inizialmente scritta per Rihanna, ma poi lo stesso Ed ha deciso di tenerla per sé.
Perfect” è forse il brano più bello dell’intero album. Un’intensa e romantica ballad che ripercorre lo stile di “Thinking Out Loud“, mentre il pezzo successivo “Galway Girl“, assieme a “Nancy Mulligan” è un’incursione nelle giga irlandesi, e raccontano la storia d’amore tra William Sheeran e una donna, Nancy Mulligan: i nonni di Ed.

Happier” si accinge a diventare il nuovo inno dei cuori infranti. Un pezzo malinconico che a tratti ricorda “Stay With Me” di Sam Smith, in cui il rosso di Halifax canta di un amore andato, ma per lui mai veramente finito.
New Man” è un midtempo chitarra e loop station. Una canzone ironica nella quale si riversano tutti gli stereotipi immaginari a proposito del nuovo ragazzo della sua ex.
Hearts Don’t Break Round Here” è un’altra ballad romantica dedicata alla sua fidanzata, intrisa di ricordi e di rassicurazioni. È la promessa di un amore eterno che nel tempo si è rafforzato e che è destinato a continuare per sempre. Insomma, un testo che farà la felicità delle coppiette.
What Do I Know?” ha una base vagamente simile a quella di “Love Yourself” di Justin Bieber, ed è un inno alla positività, al credere in se stessi e al potere della musica.

How Would You Feel (Paean)“, in cui Paean è anche il secondo nome della fidanzata Cherry, ed è un brano a cui lo stesso Ed Sheeran tiene particolarmente, avendo deciso di farlo ascoltare in versione dal vivo proprio il giorno del suo compleanno (17 febbraio, ndr.). È la classica canzone d’amore, destinata anche questa alle coppiette innamorate.

Supermarket Flower” è una delle canzoni più commuoventi di “÷” (Divide) ed è stata scritta per la madre dopo la morte della nonna di Ed. La sua voce accompagnata dal pianoforte trasporta l’ascoltatore in una improvvisa ed empatica malinconia. (“Spread your wings as you go / When God takes you back he’ll say, “Hallelujah …You’re home”, “Spiega le tue ali mentre vai via / Quando Dio ti riavrà, dirà, “Hallelujah …Sei a casa”)

Barcelona” è la tipica canzone estiva, che grazie al suo ritmo incalzante, catapulta l’ascoltatore dritto sulla rambla della città spagnola, ed è un brano in cui Ed si cimenta anche con alcuni versi in lingua spagnola. Le fa eco anche “Bibia Be Ye Ye“, un brano dalle sonorità in stile villaggio vacanze.

La malinconica “Save Myself” chiude l’album. Un Ed sconfortato accompagnato dal pianoforte, che incoraggia a salvare se stessi prima di poter aiutare gli altri e che spesso agendo in modo troppo gentile e disponibile si viene solo usati e poi abbandonati.

Insomma, a questo punto per la quadratura del cerchio “in senso matematico”, ad Ed Sheeran mancherebbe solo il segno della sottrazione, ed ammesso che “÷” (Divide) possa essere etichettato come il “disco della maturità”, il suo ultimo album è un lavoro eterogeneo e moderno. Un disco che farà sicuramente incetta di premi e venderà milioni di copie, e che ci ricorda quanto una chitarra acustica, e il talento di un ragazzo di 26 anni, sia in grado di regalare emozioni.

L’unico interrogativo è quanto dovremo aspettare per il suo prossimo album?

Adesso la parola passa al palco, con Ed Sheeran che partirà con il suo tour mondiale proprio dall’Italia, il prossimo 16 e 17 marzo, con due date già completamente sold out al Pala Alpitour di Torino.

[amazon_link asins=’B01MY72DNS’ template=’ProductLink’ store=’asandoti-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b43b3f24-29cf-11e7-8bcd-85bd3598ae3a’]L’album “÷” (Divide) di Ed Sheeran è disponibile su CD, vinile e in digital download su Amazon (qui) e iTunes (qui).

Sull'autore

Mariano Trissati

Ideatore e creatore del progetto Zeta Emme - Zona Musica.
Appassionato di Fotografia, Musica e Sport (Pallavolo).
Scrivo su Zeta Emme - Zona Musica, Roma Suona Bene e BarEden
Le mie foto sono visibili anche su Flickr e 500px

1 commento

Scrivi un commento