Parole In Circolo, il nuovo album di Marco Mengoni

Nuovo album per l’artista viterbese che ha spopolato agli MTV Europe Music Awards dopo aver vinto X Factor, il Festival di Sanremo e praticamente tutto quello che c’era da vincere. Con “Re Matto” la consacrazione a livello internazionale, ora si attende la reazione a questo album decisamente più maturo ed intrigante

Su Marco Mengoni è stato scritto e detto di tutto. È il tipico artista che ha il pregio di far si che nessuno possa non prendere posizioni nei suoi confronti: o lo ami o lo odi. Ma non ti lascerà mai indifferente. Il singolo “Guerriero“, sta spopolando nelle radio, un brano che ha il compito di sfondare le mura dell’indifferenza e permettere al resto del disco di entrare nelle menti e nei cuori delle persone, delle tante persone che comunque Marco Mengoni lo amano. Però c’è da dire una cosa: “Guerriero” ha lasciato di stucco molti e tanti hanno cominciato a vedere questo artista  sotto una nuova luce. Diversi critici sono rimasti senza parole. In effetti è un Mengoni decisamente più intrigante, quello che si scopre da questo ultimo album, in alcuni casi più introspettivo e ricercato

Comunque vediamo questo nuovo album “Parole in Circolo” di cosa si tratta. Sicuramente la sonorità dell’artista è rimasta fedele al suo stile, ma la qualità degli arrangiamenti è decisamente cambiata. Anche i testi sono meno banali e scontati anche se è un album che parla prevalentemente d’amore nella maggior parte dei brani. Molte ballate, “La neve prima che cada” (prevalentemente voce e pianoforte) e “Invincibile” sicuramente quelle di maggiore impatto emotivo, così come la traccia finale “Mai e Per Sempre“, tutte e tre un po’ alla ricerca della facile emozione. Ma ci sono anche brani un po’ più ricercati.

C’è un maggior uso dell’elettronica e le ritmiche sono più accentuate, soprattutto nel brano “Ed è Per Questo” (tra l’altro il brano che ci è piaciuto di più) e in “Se Io Fossi In Te“. L’album si fregia della collaborazione di un grande come Luca Carboni che firma il testo di “Se io fossi te“.

Tra le canzoni più belle di quest’album sicuramente “Esseri Umani“, brano sicuramente simbolo della maturazione artistica di Mengoni, che esprime con forza un concetto che sembra scontato: l’umanità. Mengoni ne parla con parole semplici ma indubbiamente sincere e profonde. Marco Mengoni in questo testo sembra voler cercare il significato più vero della parola, anche se dimostra anch’egli una certa difficoltà a capire che cosa di ci sia rimasto veramente di “umano” negli esseri umani descritti nella canzone.

Un brano a cavallo tra il pop ed il rock, interpretato con intensità e passione. Poi la già citata “Ed È Per Questo“, “Invincibile” (apprezzabile il testo di questo brano) e “Guerriero“.

Si può già affermare che si tratta del miglior album di Marco Mengoni fino ad ora, secondo il nostro punto di vista.

Sull'autore

Daniele Crescenzi

Ideatore e creatore del progetto Roma Suona Bene.
Appassionato di Musica e Fotografia. Scrive su Roma Suona Bene e Zeta Emme - Zona Musica

Scrivi un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi