Spotify, con “Behind the Lyrics” racconta la storia di ogni brano

Spotify introduce una nuova funzione in Android, già presente da qualche tempo anche su iOS, che aggiunge un tocco di colore alla visualizzazione del testo dei brani: “Behind the Lyrics”, infatti, permetterà di conoscere curiosità e aneddoti sul pezzo che stiamo ascoltando

In un universo, che proprio pochi giorni fa ha celebrato il decennale del Record Store Day, dove la musica digitale e i servizi, come: Spotify, Apple Music, Deezer e molti altri la fanno da padrona, ecco che il gigante svedese dello streaming lancia una nuova feature sulla propria app per Android, dopo averla aggiunta da qualche mese anche su iOS.

Ogni brano ha una propria storia o un aneddoto da raccontare. Se vi siete mai chiesti come, ad esempio,  abbiamo fatto i Rolling Stones a comporre quel riff iconico in “Satisfaction“, oppure come sia arrivato Paul McCartney alla melodia di “Yesterday“, ecco che “Behind the Lyrics” diventa la risposta alle vostre curiosità.

Ma vediamo assieme di cosa si tratta: Spotify ha selezionato delle playlist specifiche da integrare con informazioni aggiuntive sugli stessi brani, estratti del testo e curiosità raccontate direttamente dagli artisti. Al momento le playlist che hanno integrato la funzione “Behind the Lyrics”, sono: Hip Hop e Today’s Top Hits.
Quindi, basterà premere il tasto “Play” e le informazioni verranno subito mostrate. Oltre a queste due playlist anche l’album “American Teen” di Khalid ha la funzionalità abilitata su ogni brano. Vi consigliamo comunque una ricerca con i termini “behind the lyrics” sull’app visto che sembrano saltare fuori anche altre playlist oltre quelle menzionate da Spotify.

Secondo quanto segnalato da Spotify, la nuova feature offerta ha funzionato molto bene nei primi mesi di disponibilità su iOS. Ogni giorno, milioni di utenti sui loro iPhone o iPad in tutto il mondo sono andati “dietro i testi” per scoprire curiosità e aneddoti legati ai brani in ascolto, anche secondo quanto affermato sulle pagine del proprio blog.

L’aggiornamento dell’app Spotify per Android che introduce la novità “Behind the Lyrics” (disponibile per tutti gli abbonati premium) è stato distribuito lo scorso 24 aprile, ma potrebbero passare alcuni giorni prima che diventi disponibile per tutti gli utenti.

L’app di Spotify è disponibile su AppStore (qui) e su Play Store (qui).

Nell’attesa che Spotify possa estendere (e certamente lo farà) questa funzionalità a molti più album e playlist vi chiediamo: Secondo voi, una funzionalità del genere può far preferire Spotify ad un servizio della concorrenza, oppure preferite continuare ad ascoltare la musica sui supporti analogici?

Sull'autore

Mariano Trissati

Ideatore e creatore del progetto Zeta Emme - Zona Musica.
Appassionato di Fotografia, Musica e Sport (Pallavolo).
Scrivo su Zeta Emme - Zona Musica, Roma Suona Bene e BarEden
Le mie foto sono visibili anche su Flickr e 500px

Scrivi un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi