Diaframma, arriva “L’Abisso”

La storica rock band fiorentina, che è stata particolare fonte di ispirazione per artisti come Le luci della centrale elettrica, CSI, Marlene Kuntz, Zen Circus, Cristina Donà e soprattutto i Litfiba, si appresta a tornare con un nuovo lavoro in studio intitolato “L’Abisso” in uscita il 7 dicembre

È stato proprio il carismatico frontman Federico Fiumani ad annunciare l’uscita del nuovo album, “L’Abisso” che avverrà il prossimo 7 dicembre. L’album segue di sei anni l’ultimo lavoro in studio dei Diaframma “Preso nel vortice” del 2013 (“Siberia reloaded 2016“, fu una riedizione del loro debutto discografico del 1984).

Con Federico Fiumani, come unico componente rimasto dall’esordio, i Diaframma nel corso degli anni sono stati oggetto di un vero e proprio culto per gli amanti del rock cantato in italiano. Tuttora in attività, dopo un temporaneo scioglimento, conservano ancora elementi di pura originalità che nella musica italiana, manca sempre di più. Federico Fiumani, cantante, chitarrista e l’anima stessa dei Diaframma, da sempre perno e autore dei testi, ha avuto anche esperienze soliste, sempre di altissimo livello. Tra i pochissimi in Italia ad affrontare delicati e spigolosi generi musicali come punk rock, dark wave, rock gotico, quasi mai apprezzati in Italia, che stanno avendo negli ultimi anni una lenta ma inarrestabile riscoperta.

Prezzo: EUR 15,50
Da: EUR 16,19

L’abisso, perché io fra un anno e mezzo ci finirò dentro, visto che compirò 60 anni entrerò ufficialmente nella vecchiaia, un abisso dal quale non si esce più. E poi l’abisso è quello dove secondo me sta sprofondando l’Occidente, sempre più schiavo e al servizio della tecnologia e del potere economico”, ha spiegato un sempre caustico Federico Fiumani, in merito alla scelta del titolo del nuovo album.

Il disco si comporrà di dieci tracce, che affronteranno, come sempre i temi più svariati, dall’amore alle tematiche attuali, sempre con l’occhio decisamente critico verso la società che ha da sempre contraddistinto Fiumani e i Diaframma, con testi crudi, spudoratamente sinceri, a tratti rabbiosi, a tratti tendenti alla rassegnazione.

Oltre al disco, in uscita il 7 dicembre, i Diaframma hanno annunciato anche le prime date del tour che partirà l’11 gennaio da Osimo (AN), mentre il 19 a Mantova, il 25 a Milano, il 26 a Firenze, (Auditorium Flog) e il 31 a Taranto (Cinema Teatro Orfeo). Il 1 febbraio è prevista la tappa romana al Monk Club, cui seguiranno quella del 2 a Teramo, del 22 a Bergamo, del aprile a Cavriago (RE) e della 4 maggio a Pescara, ma prima di partire per il tour i Diaframma saranno il 6 dicembre al Contempo Florence di via dei Neri a Firenze, che aprirà in via del tutto straordinaria alle ore 23:00, per festeggiare l’uscita del disco.

L’album “L’Abisso” dei Diaframma sarà disponibile dal 7 dicembre su CD, Vinile su Amazon (qui) e a breve in streaming e digital download su iTunes (qui).

Sull'autore

Daniele Crescenzi

Ideatore e creatore del progetto Roma Suona Bene. Giornalista pubblicista iscritto dal 2005. Appassionato di Musica e Fotografia. Scrive su Roma Suona Bene, Zeta Emme - Zona Musica e Agenzia Eventi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.