Probabilmente era nell’aria da tempo, ma la scomparsa del batterista Stefano D’Orazio ha contribuito ad accelerare i tempi per questo progetto discografico celebrativo dei Pooh, una delle band più famose nella storia della musica italiana

Raccontare la storia dei Pooh significa raccontare mezzo secolo di storia italiana, considerato il loro percorso artistico, e come si è evoluto di pari passo con i cambiamenti sociali e gli sconvolgimenti di gusti e costumi degli italiani. Dalle prime sonorità beat di brani come “Vieni Fuori“, “Piccola Katy” e “Quello Che Non Sai” sul finire degli anni ’60, al prog di album come “Parsifal” o “Un Po’ del Nostro Tempo Migliore” nei primi anni ’70, alle innovazioni tecnologiche come l’uso dei laser nei concerti, l’introduzione di tecniche di mixaggio in fase di registrazione, l’uso dei sintetizzatori, le pubblicazioni di album su CD, tutti elementi che hanno visto i Pooh, veri pionieri in Italia, essendo in ogni cosa arrivati prima degli altri. La loro produzione discografica elenca molte raccolte, ma quest’ultima ha un sapore diverso.

I Pooh hanno deciso consensualmente di porre fine ad un’esperienza irripetibile nel 2016, al termine del trionfante tour del cinquantenario, che per l’occasione aveva visto il ritorno di Riccardo Fogli, che lasciò il gruppo nel 1972 e di Stefano D’Orazio che interruppe la sua collaborazione con gli storici compagni di viaggio Red Canzian, Dodi Battaglia e Roby Facchinetti nel 2009.

Poi la recente scomparsa di Stefano D’Orazio che ha posto fine ad ogni sogno del fan più accanito di rivedere la band, magari insieme per un evento speciale, ancora una volta. Questo triste evento ha fatto accorciare i tempi per un progetto già in cantiere: un cofanetto in versione 4 CD e 3 LP che contiene l’inedito “Meno male”, ma anche un provino originale con un testo totalmente diverso di “Tanta voglia di lei”. Un totale di settantadue brani che abbracciano cinque decenni.

Brani senza tempo come: “Pensiero“, “Noi due nel mondo e nell’anima“, “Dammi solo un minuto“, “Notte a Sorpresa“, “Chi fermerà la musica“, “Uomini soli“, rimasti nella memoria collettiva, ma anche successi degli ultimi tempi come: “Amici Per Sempre“, “La Donna del Mio Amico“, “Non Lasciarmi Mai Più“, un po’ meno noti dei precedenti ma molto apprezzati  dai numerosi fan, tanto da essere diventati anch’essi come i precedenti, brani imprescindibili in ogni scaletta dei loro concerti.

Pooh - Le canzoni della nostra storia

“Parlare di musica in questo momento di devastante dolore per l’improvvisa scomparsa di Stefano non è per niente facile” ha dichiarato Paolo Maiorino, direttore del Catalago International & Special Projects di Sony Music Entertainment Italy, che della raccolta è l’ideatore e curatore.  Sicuramente, però è stata una scelta obbligata.

I Pooh, per come li conosciamo noi, non ritorneranno più, ma la loro esperienza rimarrà qualcosa di unico nel panorama musicale e culturale italiano. “L’idea di realizzare questa nuova raccolta mi era venuta dopo il grande successo dell’iniziativa in edicola che riproponeva tutta la discografia dei Pooh. La scorsa estate, la assemblai nel giro di un mese e mezzo circa, tra le difficoltà oggettive di dover comprimere in quattro cd e tre vinili 50 anni di bellissime canzoni, e l’entusiasmo per il ritrovamento del primo provino di “Tanta voglia di lei” da parte di Giancarlo Lucariello, storico produttore e figura chiave del gruppo” ha concluso Paolo Maiorino. “Da parecchio tempo Sony Music lavorava a questo progetto discografico e Stefano D’Orazio ha avuto un ruolo fondamentale nella stesura e nella ideazione del prodotto. D’altronde è sempre stata la “mente” strategica del gruppo e nei miei vent’anni di lavoro insieme posso contare innumerevoli riunioni insieme in cui lui si presentava con il dettaglio di ogni singolo progetto. Quante discussioni, quanta professionalità e quante risate. Purtroppo questo destino terribile non ha voluto far partecipare Stefano all’uscita di questo disco, ma la sua musica e le sue parole rimarranno per sempre. Questo disco è dedicato a lui” ha dichiarato invece Andrea Rosi, presidente & Ceo di Sony Music Entertainment Italy, a proposito dell’iniziativa.

Le canzoni della nostra storia”, il progetto discografico celebrativo dell’incredibile percorso artistico dei Pooh, sarà disponibile dal 20 novembre in due versioni, 4 CD e 3 LP, su Amazon (qui), in streaming su Amazon Music Unlimited (sottoscrivendo un abbonamento qui) e Apple Music (qui)

Sull'autore

Daniele Crescenzi

Ideatore e creatore del progetto Roma Suona Bene. Giornalista pubblicista iscritto dal 2005. Appassionato di Musica e Fotografia. Scrive su Roma Suona Bene, Zeta Emme - Zona Musica e Agenzia Eventi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.